Misure urgenti per lo sviluppo della domanda di servizi digitali

Il ddl citato  tocca diversi aspetti dell’ecosistema digitale…finalmente!!!

Vediamo le 12 misure:

  1. Legge annuale per l’incentivo e lo sviluppo dei servizi digitali. E’ il framework istituzionale e il riconoscimento di principio della strategicità dello sviluppo del digitale. La continuità viene garantita da un ddl annuale;
  2. Servizi digitali al cittadino. Punta a dare creare un piano di switch-off dei servizi analogici. Modello digitale terrestre docet;
  3. Sanità digitale. In attesa del sogno (auspicabile) della sanità all digital, si parte dall’obbligatorietà delle ricette telematiche e l’acquisizione  delle stesse da parte delle farmacie, via portale web del Ministero Salute. Semplice e utile, oltre che perfetto esempio dei benefici indotti sul controllo della spesa;
  4. Bonus banda larga. Ricompare la tanto amata misura di incentivo all’attivazione del collegamento broadband. Risorse contenute, impatto da valutare;
  5. Riduzione IVA. Su transazione e-commerce e libri digitali. Sacrosanta misura, da più parti invocata. In realtà, sarebbe anche sufficiente non creare distorsioni del mercato tra il mondo analogico e quello digitale (cosa che avviene ancora oggi in diverse forme). Andrebbe paradossalmente sancito il principio della “non discriminazione” nei confronti del digitale;
  6. Agevolazioni a giovani imprenditori. Misure fiscali e indirizzo della spesa pubblica ICT. Interessante, ma molto difficile da attuare. Penso che qui ci sarà qualche ritocco…;
  7. Incentivi alla diffusione di POS contactless. Misure fiscali per l’introduzione POS e obbligo per PA. Un po’ forzato l’aggancio alle transazioni transfrontaliere, ma in fondo non rileva. Utile e fattibile;
  8. Rottamazione dotazioni tecnologiche familiari. Un ulteriore piccolo bonus per le famiglie meno abbienti (che però hanno già PC…). Vedi sopra per risorse e impatto;
  9. Sviluppo infrastrutture. Esenzione “balzelli” per l’occupazione aree pubbliche finalizzata alle nuove reti. Qui prevedo qualche barricata e richiesta di estensione ad ogni tipo di rete di nuova generazione😉.  Ricompare il miraggio del catasto delle infrastrutture civili. Questo ultimo non credo che la mia generazione potrà mai vederlo realmente attuato. Il futuro è comunque dei nostri figli;
  10. Promozione software libero. Promozione e incentivo all’uso da parte della PA, anche nell’ambito dei bandi pubblici, nonché dell’interoperabilità (principio aureo ancora troppo poco concretizzato). La formulazione dell’articolo è ancora più deterministica e non penso che passerà facilmente;
  11. Alfabetizzazione informatica e nuovi media. Percorsi di formazione: tema sul quale il Commissario Kroes sta insistendo molto in questi giorni. I digital champion non vengono citati, ma andrebbero in questa direzione. Il tutto nell’ambito delle strutture della scuola pubblica, già sotto pressione, ma il cambiamento non può non passare da qui. Anche il servizio pubblico radiotelevisivo dovrà fornire un contributo. In fondo esiste il canone e quindi è una richiesta sicuramente condivisibile (magari non in fascia notturna);
  12. Risorse. Per attuare quanto indicato sopra non servono risorse infinite, ma non sono sicuramente a costo zero e quindi… Prendiamo però almeno l’extra gettito della gara per le frequenze LTE.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...